Atleta del mese Giugno 2017

Roberto Orati

Caro Roberto,
complimenti sei stato nominato atleta del mese di Giugno 2017.
Di seguito una piccola intervista per farti conoscere meglio.

Da quanto tempo pratichi il podismo?
Ho iniziato da giovanissimo, circa cinque anni fa.

Per te la corsa è solo un modo per tenersi in forma, o rappresenta e ha rappresentato qualcosa di più nella tua vita?
Ho iniziato quasi per scherzo, ho continuato per tenermi in forma e man mano ho scoperto che in realtà la corsa è molto di più. E’ vita! Anzi, è la Vita.

Che mestiere fai?
Dal 1984 lavoro in AIPo (ex Magistrato per il Po) come funzionario tecnico.

Quante volte riesci ad allenarti durante la settimana?
Mediamente due tre volte a settimana anche se sono molto elastico nella programmazione.

Qual è la gara più bella che hai corso?
Ce ne sono tantissime però se devo scieglierne una in particolare, non posso che dire la prima maratona di Roma, nella mia città natale, la Città Eterna. Correre lì è stato emozionante, da brividi.

E la più brutta?
Non riesco ad individuarla, questo la dice lunga…  Anche se qualche “10 km” nella bassa padana non è che sia proprio da ricordare.

Cosa ti ha spinto ad essere parte della squadra del Torrile?
Dall’esterno ho avuto l’impressione che lo spirito di squadra fosse quello giusto, quello che più si avvicinasse al mio modo di intendere lo sport. Oggi posso confermare di averci visto giusto, orgoglioso della scelta e di far parte della famiglia Torrile.

Cosa pensi di aver portato e cosa vorresti portare all’interno della squadra?
Me stesso, con la mia voglia di non mollare mai. Credo però che se portassi qualche cassa di birre i miei compagni di squadra sarebbero più felici.

Cosa ti piace di più del Torrile e cosa invece vorresti modificare?
La filosofia del gruppo, fare sport non fine a se stesso. Amicizia, solidarietà, valori patrimonio Torrile.

A quale dei tuoi compagni di squadra sei più legato?
Direi Stefano Imbrò, siamo arrivati insieme nel Torrile. A lui mi legano amicizie ed interessi condivisi anche al di fuori della squadra. Però devo dire che tutti ma tutti tutti i compagni di squadra sono fantastici.

Hai un altro sogno sportivo nel cassetto?
Più che altro ho qualche conto in sospeso…. 76 are not 100!!!!!

Partecipare alle gare ti emoziona?
Sempre! E’ uno degli aspetti fondamentali che mi fa amare la corsa. Emozione=Vivere

Quale è il tuo prossimo obbiettivo importante?
Ne ho uno a breve, percorrere il Cammino di Santiago a fine Agosto. Per me ha un significato particolare, sarà forse la chiusura di un percorso molto più lungo e faticoso…

Grande Robbè !!!  Complimenti!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi