Atleta del mese Febbraio 2017

Luca Spaggiari

Caro Luca,

complimenti sei stato nominato atleta del mese di Febbraio 2017.

Di seguito una piccola intervista per farti conoscere meglio.

 

Da quanto tempo pratichi il podismo?

Ho iniziato verso la fine del 2008. All’inizio non era proprio ‘podismo’, ma l’incipit è partito da li.

 

Per te la corsa è solo un modo per tenersi in forma, o rappresenta e ha rappresentato qualcosa di più nella tua vita?

Inizialmente era una attività per rimettermi in forma, ma poi nella corsa ho trovato molto di più. Il nostro non è un ‘divertimento’: diciamo che ci divertiamo, ma in realtà prima di tutto ci sono fatica, impegno, sofferenza e determinazione. C’è chi gioca a calcio, chi gioca a tennis… per noi non è così, non esiste il ‘gioco della corsa’, non c’è un aspetto ludico. La nostra è una ‘disciplina’ sportiva, quindi nel termine c’è insita l’idea che ad ognuno di noi è richiesto metodo, impegno, voglia di sacrificio… in una parola ‘perseveranza’. Questo aspetto della corsa credo possa completare il mio modo di intendere una attività sportiva e certi aspetti del modo di vivere.

 

Che mestiere fai?

Scherzosamente mi definisco ‘ciapa ciapa’, ovvero colui che fa un po’ di tutto (e male). La realtà, che non è poi così diversa, è che sono PM (Project Manager) presso un’azienda che realizza impianti automatici;

 

Quante volte riesci ad allenarti durante la settimana?

Da circa un anno e mezzo alterno la corsa al cross fit; solitamente esco due volte durante la settimana, poi due sere le passo in palestra per il cross fit… la domenica si vede.

 

Qual è la gara più bella che hai corso?

Non c’è una gara che ricordo come la più bella in assoluto. Se devo dirne una… Parma Marathon 2016, la mia prima 42 k

 

E la più brutta?

Anche in questo caso non posso dire che ci sia una gara che considero la più brutta in assoluto. In questo caso proprio non riesco a proporre un nome.

 

Cosa ti ha spinto ad essere parte della squadra del Torrile?

Come ho detto prima, la nostra attività sportiva non è un divertimento puro, richiede determinazione a volte anche per arrivare ultimo. E’ una attività seria, che va affrontata con serietà, ma dove si rischia di prendersi troppo sul serio. Nel Torrile c’è nell’aria quel qualcosa di guascone, di simpatia pura e non ostentata, quella voglia di ridere facendo cose serie in modo serio. Credo non sia un caso che sia una delle squadre più unite, dove la cordialità è di casa come gli scherzi, ma dove ci sono più finisher alla 100 km del Passatore.

 

Cosa pensi di aver portato e cosa vorresti portare all’interno della squadra?

Porto me stesso, con tutti i miei limiti. Non mi piace entrare in un ambiente dove regna ordine ed equilibrio pensando di ‘cambiare’ le cose. Piano piano vorrei inserirmi e portare semplicemente me stesso.

 

Cosa ti piace di più del Torrile e cosa invece vorresti modificare?

Sicuramente mi piace l’ambiente, per i motivi che ho già espresso. E’ facile rispondere che non ‘vorrei modificare nulla’ perché tutto, in via teorica, è perfettibile. Ma i risultati che raggiungono a livello organizzativo i miei compagni di squadra, credo davvero non possano essere messi in discussione.

 

A quale dei tuoi compagni di squadra sei più legato?

Non mi piacciono i ‘gruppi nei gruppi’.  Ci sono dei compagni di squadra con cui ho avuto più occasioni per scambiare idee, pensieri e anche battute. Ci saranno occasioni per estendere le mie conoscenze a tutto il resto del team.

 

Hai un altro sogno sportivo nel cassetto?

Un sogno, che resterà probabilmente nel cassetto, sarebbe partecipare ad una Half Iron Man (70.3)

 

Partecipare alle gare ti emoziona?

Assolutamente SI!

 

Quale è il tuo prossimo obbiettivo importante?

Finire il Passatore 2017. In piedi!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare servizi ed esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi